Ecobonus ristrutturazione 2021: come avere il 110? • Il Blog Immobiliare

Ecobonus ristrutturazione 2021: come avere il 110?

Finalmente, leggendo fino in fondo questo articolo, potrai capire come funziona e come sfruttare Ecobonus e Sismabonus nel 2021 per i lavori di ristrutturazione di cui tutti parlano. Potrebbe essere interessante avere un credito pari al 110 % dei costi sostenuti?

Un altro motivo, anche più importante di quello economico, per usufruire di questa opportunità è la salvaguardia dell’ambiente e in particolare la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

Clicca qua per richiedere un preventivo

Se vuoi scoprire di più al riguardo ti consiglio la lettura di questo articolo: Inquinamento atmosferico? viene dal riscaldamento.

Se hai una seconda casa e vuoi capire come utilizzare questa opportunità puoi leggere questo articolo.

Mi chiamo Jacopo Tartaglia e sono un consulente immobiliare, aiuto le persone a comprare casa, venderla o investire in immobili. Ogni settimana pubblico tanti consigli che possono esserti utili nel tuo progetto immobiliare! Seguimi sul canale che preferisci per capirne di più:

Indice

Ecobonus e sismabonus 2021, cosa sono?

E’ ormai noto che il governo ha varato un nuovo provvedimento, il decreto rilancio (decreto legge n. 34/2020, convertito con modificazione con la legge n. 77/2020).

Tutto questo per sostenere il settore edile a seguito della pandemia di Coronavirus che ha tenuto la nazione sospesa per molti mesi e ha ancora oggi conseguenze pesanti, una situazione inedita e mai vista.

Infatti per chi ristrutturerà, la propria casa o condominio, dal primo luglio 2020 al 31/12/2021, eseguendo delle migliorie specifiche, sarà riservata una detrazione fiscale pari al 110% della spesa, da scontare in 5 anni, con un massimali diversi a seconda della lavorazione eseguita.

Esempio

  • Spesa di 50.000 € per interventi di miglioramento energetico e/o sismico
  • Sconto sulle tasse pari a 11.000 € ogni anno per 5 anni!

Ma….

Potresti avere anche la possibilità di avere uno sconto in fattura pari al 100%. Vediamo come!

Articoli correlati:

Comprare casa da ristrutturare conviene?

Se vuoi avere qualche dritta su come sfruttare l’opportunità puoi porre la tua domanda gratuitamente cliccando qui, saremo felici di aiutarti!

Ecobonus 110 % come funziona? 3 possibilità

Avrai 2 possibilità per usufruire di questo bonus.

  1. Paghi l’importo dei lavori e sfrutti le detrazioni al 110% in 5 anni
  2. Ottieni uno sconto in fattura del 100% cedendo le detrazioni alla ditta di costruzioni che ha eseguito il lavoro (li potrà sfruttare o cedere a sua volta a terzi) o ad altre persone fisiche o giuridiche.
  3. Cedi il tuo credito direttamente alla banca. Su questo tipo di detrazioni Banca Intesa San Paolo (ad esempio) paga il 90% del valore del bonus maturato.

La seconda e terza opzione sono particolarmente interessanti per chi non paga troppe tasse annualmente e non potrebbe sfruttare appieno le detrazioni fiscali.

Non male vero?

Non tutte le ditte edili sono disposte a seguire la seconda strategia, quindi ti consiglio di trovare un accordo con l’impresa di costruzioni prima di stipulare il contratto di appalto.

Se vuoi avere qualche dritta su come sfruttare l’opportunità puoi porre la tua domanda gratuitamente cliccando qui, saremo felici di aiutarti!

Ma andiamo a vedere se puoi sfruttare questa opportunità. Non tutti, infatti, possono trarne vantaggio e non per tutti i tipi di ristrutturazioni…

Chi può richiedere le detrazioni fiscali (superbonus) o lo sconto in fattura?

A differenza rispetto ai bonus previsti nel 2019, ecco chi può sfruttare questa opportunità:

  • I condomìni
  • Le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni
  • Gli Istituti autonomi case popolari (Iacp), comunque denominati, nonché gli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti Istituti, istituiti nella forma di società che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”. In particolare, la detrazione spetta per interventi realizzati su immobili di loro proprietà o gestiti per conto dei Comuni, adibiti a edilizia residenziale pubblica. Per tali soggetti il Superbonus spetta anche per le spese sostenute dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno 2022
  • Le cooperative di abitazione a proprietà indivisa. La detrazione spetta per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci
  • Le Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (di cui all’articolo 10, del decreto legislativo n. 460/1997), le organizzazioni di volontariato iscritte nei registri di cui alla legge n. 266/1991, e le associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali, regionali e delle provincie autonome di Trento e Bolzano, previsti dall’articolo 7 della legge n. 383/2000
  • Le associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro istituito ai sensi dell’articolo 5, comma 2, lettera c), del decreto legislativo n. 242/1999, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Se vuoi avere qualche dritta su come sfruttare l’opportunità puoi porre la tua domanda gratuitamente cliccando qui, saremo felici di aiutarti!

Quali lavori rientrano nel Super-Bonus 2020?

Non tutti i lavori porteranno ad una detrazione o ad uno sconto in fattura così elevato.

Infatti solo determinate migliorie rientrano tra quelle previste nel Decreto Rilancio ( legge 19 maggio 2020, n. 34.) che introduce l’aliquota di detrazione nella misura del 110% delle spese sostenute tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021 per specifici interventi.  

Per richiedere il Bonus la ristrutturazione deve determinare un miglioramento di due classi energetiche. In alternativa la miglioria deve essere la massima tecnicamente possibile.

Il decreto indica nello specifico ogni lavorazione che rientra nel Maxi-bonus, si tratta di efficientamento energetico e riduzione del rischio sismico.

Alcune lavorazioni sono dette “trainanti”, mentre altri interventi sono detti “trainati”, ovvero possono essere oggetto di del bonus ristrutturazione casa 2020 solo se eseguiti congiuntamente agli interventi “trainanti“.

Richiedi un preventivo

Interventi di ristrutturazione trainanti per il superbonus

  • Isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro degli edifici, compresi quelli unifamiliari, con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo o dell’unità immobiliare sita all’interno di edifici plurifamiliari che sia funzionalmente indipendente e disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria sulle parti comuni degli edifici, o con impianti per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno
  • Interventi antisismici di cui ai commi da 1-bis a 1-septies dell’articolo 16 del decreto legge n. 63/2013 (cd. sismabonus).

Interventi di efficientamento energetico e sismico “trainati”

  • Interventi di efficientamento energetico rientranti nell’ecobonus, nei limiti di spesa previsti dalla legislazione vigente per ciascun intervento (cfr. Tabella n. 1)
  • L’installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici di cui all’articolo 16-ter del citato decreto legge n. 63/2013 Previsti dall’articolo 14 del decreto legge n. 63/2013 SUPERBONUS 110% – luglio 2020
  • Infissi che abbiano particolare efficienza nell’isolamento termico.

Il Superbonus spetta, infine, anche per i seguenti interventi, a condizione che siano eseguiti congiuntamente con almeno uno degli interventi di isolamento termico o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o di riduzione del rischio sismico, precedentemente elencati:

  • L’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica sugli edifici indicati all’articolo 1, comma 1, lettere a), b), c) e d), del Dpr n. 412/1993
  • L’installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati.
Elenco lavori ecobonus 2020, detrazione al 110%, importi massimali  DETRAZIONI IRPEF E IRES PER GLI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO (ECOBONUS) - Agenzia delle entrate
DETRAZIONI IRPEF E IRES PER GLI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO (ECOBONUS) – Agenzia delle entrate

Ecobonus 110 e agenzia delle entrate: come ottenerlo

Per avere diritto alle detrazioni, sempre nel rispetto delle condizioni che abbiamo visto prima, devi seguire alcuni passaggi:

  • Pagamento con bonifico parlante
  • Redazione relazione tecnica che confermi che i costi sostenuti siano verosimili e che le lavorazioni rispettino i requisiti tecnici.
  • Invio della documentazione all’ Enea

Se vuoi avere maggiori approfondimenti riguardo i lavori inclusi nell’ ecobonus ristrutturazione nel 2021, a chi è dedicato e sulle modalità per usufruirne puoi consultare questo documento dell’agenzia delle entrate.

Per effettuare la cessione ad un ente terzo (ditta edile o banca), chiedi direttamente al responsabile quali documenti sono necessari.

Le diverse banche e aziende potrebbero avere documentazioni e politiche di acquisto diverse.

Conclusioni su Ecobonus e Sismabonus 2021

Credo che sia un ottima opportunità per chi deve ristrutturare.

Penso a tanti condomini che si trovano in condizioni fatiscenti, dove le ristrutturazioni sono state rimandate per tanto tempo.

Condominio da ristrutturare con Ecobonus e sisma bonus 2020Una delle tante palazzine da ristrutturare che ho fotografato a Porto.
Una delle tante palazzine da ristrutturare che ho fotografato a Porto.

Adesso non ci sono più scuse, non capiterà più un momento migliore di questo per fare la tua ristrutturazione!

Se vuoi avere qualche dritta su come sfruttare l’opportunità puoi porre la tua domanda gratuitamente cliccando qui, saremo felici di aiutarti!

Quotidianamente lavoriamo per informarti sul mondo immobiliare e delle case, se hai apprezzato questo articolo fammelo sapere con un mi piace o una condivisione!

Jacopo

4 pensieri su “Ecobonus ristrutturazione 2021: come avere il 110?

  1. ciao complimenti per l’articolo.

    Cosa succede se compro una casa la ristrutturo sfruttando lo sconto in fattura o la cessione del credito e poi rivendo l’immobile?

    in tal caso potrei ottenere guadagni interessanti visto che la casa varrebbe di più e l’investimento di tasca mia è stato ridotto o sbaglio qualcosa nel ragionamento?
    grazie

    Luca

    1. Buongiorno Luca, mi fa piacere che abbia apprezzato!

      Per il momento, basandomi sulla documentazione proveniente dall’agenzia delle entrate che ho studiato, non ho trovato controindicazioni per questa pratica.

      Ci sono però ancora diverse situazioni specifiche da chiarire, oltre a quella di cui mi sta chiedendo.

      Di solito le operazioni di “trading immobiliare” come quella di cui sta parlando non sono ben viste dall’agenzia (in termini fiscali ovviamente).

      Comunque io per il momento, come le dicevo, non ho trovato nessuna indicazione contraria a poter sfruttare il bonus in questa casistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Apri la chat
1
Serve aiuto?
Ciao! Sarò da te il prima possibile, intanto puoi scrivere la tua domanda 👉