Cosa controllare prima di comprare casa? • Il Blog Immobiliare

Cosa controllare prima di comprare casa?

Ci siamo!

Pensi di aver trovato la casa giusta e non vedi l’ora di comprarla. In realtà già ti stai immaginando dove posizionare il tuo armadio e già ti vedi in sala con i tuoi amici e parenti per un aperitivo. 🥂

So cosa si prova quando si trova l’immobile giusto (anche se si tratta di un investimento), l’euforia sale e si rischiano delle disattenzioni. Prima di procedere comprendi cosa devi assolutamente controllare prima di comprare casa.

Non abbassare la guardia! L’immobiliare italiano è un mondo complicato, leggi qui sotto e affrontalo nella maniera giusta 😎

➡️ Se hai una domanda clicca qui e scopri la risposta gratuitamente.

INDICE DELL’ARTICOLO

  1. Cosa chiedere quando si va a vedere una casa in vendita
  2. Visure da fare e documenti da controllare prima di comprare casa
  3. Cosa controllare quando si compra casa usata

Cosa chiedere quando si va a vedere una casa in vendita

Quando valuti l’acquisto di una casa ci sono alcune cose essenziali da chiedere all’agente immobiliare oppure al proprietario:

  • L’immobile è conforme sia al catasto che urbanisticamente? In Italia sono frequenti abusi edilizi o situazioni di difformità dello stato di fatto rispetto alle planimetrie presenti al catasto oppure in comune. Questo non ti deve spaventare, spesso si tratta di situazioni risolvibili, ma è giusto che tu le conosca e le valuti con il tuo consulente.
  • Ci sono lavori condominiali straordinari che verranno deliberati a breve? Può succedere che, poco dopo il tuo acquisto, l’assemblea condominiale decida di ristrutturare il tetto o la facciata. Questo è positivo perché valorizza il palazzo, ma spendere svariate migliaia di euro subito dopo aver comprato il tuo appartamento potrebbe influire sul tuo bilancio familiare.
  • Ci sono iscrizioni o trascrizioni pregiudizievoli sulla casa? Capisco che sono termini complicati, si tratta di scoprire se ci siano ipoteche o altri gravami che possono pregiudicare il tuo acquisto. Questo è un passaggio spesso complicato da svolgere in autonomia, devi esserne a conoscenza e pretendere chiarimenti, ma ti consiglio di affidarti al tuo consulente per comprendere la documentazione.
  • Impianti e altre certificazioni: chiedi anche se gli impianti sono conformi (non è obbligatorio per comprare e vendere una casa, ma è una sicurezza in più) e se hanno a disposizione l’attestato di prestazione energetica (APE) con la relativa classe energetica (questo si, obbligatorio).
  • Informazioni utili alla trattativa. Consiglio sempre di fare delle domande (meglio se domande aperte) per comprendere le esigenze e la situazione del venditore, ti tornerà utile in fase di negoziazione. Da quanto tempo sta cercando di vendere? Come mai vuole vendere? Entro quando vorrebbe chiudere l’operazione? Sono tutte informazioni estremamente importanti!
lavori condominiali straordinari prima di comprare casa
Assicurati che il condominio non abbia bisogno di lavori straordinari, potrebbero impattare pesantemente sulle tue finanze.

Ovviamente le risposte che riceviamo a queste domande devono essere supportate da adeguata documentazione, andiamo a vedere quali documenti ti serve controllare.

visure da fare e documenti da controllare prima di comprare casa

Per verificare le informazioni che abbiamo raccolto dobbiamo fare un check della documentazione. Questo passaggio si chiama analisi documentale (due diligence in inglese) e può essere fatta prima di fare una proposta vincolante, ma anche dopo se abbiamo inserito l’apposita clausola di salvaguardia. Se hai una domanda su questo passaggio clicca qui.

Ecco i documenti essenziali:

  • Atto di provenienza: si tratta dell’atto (rogito, dichiarazione di successione, decreto di trasferimento, usucapione…) mediante il quale il venditore ha acquisito la proprietà dell’immobile. E’ un documento importantissimo che certifica, oltre alla corretta proprietà anche le pratiche urbanistiche fatte nel tempo e eventuali condizioni che potrebbero ostacolare l’acquisto.
  • Ultima pratica urbanistica presentata: devi assicurarti che la casa come si presenta corrisponda alla planimetria presente in comune.
  • Planimetria e visura catastale: anche con il catasto dovrai controllare la conformità dello stato di fatto con la planimetria, oltre fare un check dei dati riportati in visura.
  • APE (Attestato di prestazione energetica): obbligatorio in una compravendita, per legge.
  • Riparto spese condominiali: verifica quanto spenderai esattamente a livello condominiale.
  • Verbali delle ultime assemblee condominiali: Ti consentiranno di scoprire se l’assemblea condominiale sta parlando di eventuali lavori da fare in futuro.
  • Visura ipotecaria: Documento essenziale, ti consente di avere chiaro se l’immobile è gravato da ipoteche o altri pesi che potrebbero essere pericolosi.
Quali documenti controllare prima di acquistare casa? La planimetria catastale
La planimetria catastale è un documento fondamentale nel controllo documentale

Cosa controllare quando si compra casa usata

Una casa usata, rispetto ad una di recente costruzione, potrebbe presentare qualche rischio in più, riguardante lo stato di conservazione degli impianti e delle strutture.

Per esempio dobbiamo fare attenzione ad osservare la presenza di infiltrazioni, muffe o umidità nelle pareti.

In edifici particolarmente antichi consiglio anche di verificare la stabilità delle strutture come solai, tetto e pareti portanti.

E’ buona norma, inoltre, assicurarsi dello stato di manutenzione degli impianti (elettrico, idrico, riscaldamento).

La strategia più sicura è quella di fare un sopralluogo per ottenere un preventivo degli eventuali lavori di ristrutturazione, lo puoi chiedere gratuitamente cliccando qui.

Jacopo

Un pensiero su “Cosa controllare prima di comprare casa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Apri la chat
1
Serve aiuto?
Ciao! Sarò da te il prima possibile, intanto puoi scrivere la tua domanda 👉