Comprare casa o affitto? cosa conviene?

La domanda delle domande! Conviene comprare casa o andare in affitto?

Navigando sul web troverai tantissimi articoli, contenuti di tutti i tipi e ogni autore sostiene la sua idea.

L’acquisto della casa richiede obbligatoriamente una serie di valutazioni approfondite, come ad esempio:

Ma la domanda richiede molto più di un paio di righe per avere una risposta.

Tranquillo, tutto quello che devi sapere per prendere una decisione sensata è scritto qui!

ARTICOLI CORRELATI

Indice:

Acquistare o affittare la casa? La mia storia…

Ho avuto da sempre un rapporto particolare con le case. Come molti italiani, assegno ai quei tre mattoni che chiamiamo casa un significato importante.

Ma avrete modo di conoscere la mia storia leggendo questo articolo.

Acquisto della prima casa: la mia esperienza

Personalmente amo leggere, imparare, e “spendo” molte ore sui libri tutte le settimane. Ci sono talmente tante pubblicazioni che su ogni argomento puoi trovare opinioni anche nettamente contrapposte.

Ovviamente ho letto molti libri sull’argomento “casa”. Nella mia ricerca per capire se fosse conveniente comprare casa o vivere in affitto pensavo di aver capito un concetto:

“Comprare casa è conveniente se non sei un imprenditore seriale o un investitore professionista, se lo sei potrebbe non essere una scelta finanziariamente corretta.”

A sostegno di questa linea di pensiero troverete tanti contenuti (nei prossimi paragrafi capiremo i motivi di questa affermazione).

Ad un certo punto, però, mi sono imbattuto in 2 autori che trattavano l’argomento. Due persone di rilievo e autori la cui opinione pesa molto di più della mia.

Il fatto è che indicano due soluzioni completamente opposte per rispondere alla domanda se sia conveniente o meno acquistare casa!


Se vuoi una mano o un consiglio nel tuo percorso di acquisto casa, vendita o cambio casa clicca qui, siamo qui per aiutarti.


Comprare casa non conviene: Alfio Bardolla

I 6 cattivi consigli che ti hanno dato: comprare casa o affitto

Alfio Bardolla è ormai considerato un Guru della formazione finanziaria. Autore di libri e proprietario di una delle più importanti società di formazione finanziaria a livello europeo.

In questo libro: I 6 cattivi consigli che ti hanno dato: Cambia il tuo punto di vista sul denaro  l’autore ci accompagna alla scoperta di 6 credenze che possono danneggiarti in ambito finanziario.

Una di queste è proprio l’acquisto della casa! Per citare alcuni brevi passaggi:

L’acquisto della casa di proprietà è un ottimo investimento solo per la banca, che ottiene il beneficio del tuo indebitamento. E lo stesso indebitamento è quello che ti spinge ogni mattina a svegliarti e correre nella ruota del criceto, sempre più velocemente: lavora, guadagna, paga i debiti, consuma.

[…]

Quindi comprare casa ha senso solo se sei finanziariamente ignorante. In caso contrario, fai come faccio io: stai in affitto e usa il debito che hai contratto con la banca per produrre soldi… Anche se paghi l’affitto.

Cosa imparare da Alfio e i suoi libri: comprare casa o affitto?

Le lezioni sono tante e scritte con un linguaggio semplice, che permette di accedere al complicato mondo della finanza personale.

Riguardo l’acquisto della casa il concetto fondamentale è utilizzare la liquidità o la capacità di indebitamento per produrre soldi tramite investimenti (invece che comprare la casa dove vivere).

Come farlo? Ti consiglio di cominciare leggendo questa piccola raccolta di libri (che contiene anche il libro di cui abbiamo parlato sopra) oppure questo libro che ormai è diventato un super best-seller:

I soldi fanno la felicità, Alfio Bardolla

I soldi fanno la felicità: conviene comprare casa?

Possedete la vostra casa: George S. Clason

Comprare casa o affitto? La risposta nel libro di George S. Clason "L'uomo più ricco di Babilonia"

Nel Libro “L’uomo più ricco di Babilonia” George S. Clason racconta in stile romanzato e sotto forma di parabole, i principi per la prosperità, ricchezza e felicità.

Un capitolo si intitola “I sette rimedi per riempire una borsa vuota”. Al numero 5 troviamo questo consiglio:

“Fate sì che la vostra dimora sia un investimento proficuo”

Vi lascio ad un estratto del libro

“Troppi Babilonesi fanno vivere la loro Famiglia in abitazioni poco decorose, per cui pagano degli affitti troppo elevati. Le donne non posseggono un angolo in cui far crescere qualche fiore che possa rallegrare un po’ il loro cuore, e i loro figli non hanno un luogo dove giocare, se non uno sporco vicolo.

La famiglia di un uomo non può godersi pienamente la vita a meno che non abbia un pezzo di terra dove i bambini possano giocare al sicuro e la moglie possa coltivare, oltre ai fiori, delle verdure con cui nutrire la famiglia.

Il cuore di un uomo si colma di gioia se può mangiare i fichi dei suoi alberi e l’uva delle sue viti.

Possedere una casa di cui essere orgogliosi è motivo di fiducia e incoraggiamento a impegnarsi di più in ogni impresa. Perciò raccomando a tutti di possedere un tetto che offra riparo a se stessi e alle proprie famiglie.

Rientra nelle capacità di ogni uomo ben intenzionato possedere la propria casa.

[…]

Inoltre vi dico, cari studenti, che i prestasoldi (N.d.R le banche di oggi) assecondano volentieri i desideri di chi cerca una casa e della terra per la propria famiglia. Potrete ottenere un prestito per pagare il fabbricante di mattoni ed il costruttore, se disporrete di una buona parte della cifra necessaria.

Poi, quando la casa sarà terminata, potrete pagare il prestasoldi con la stessa regolarità con cui pagavate il padrone di casa. Poiché ogni pagamento ridurrà il vostro debito al prestasoldi, in pochi anni gli restituirete il prestito.

[…]

Così, l’uomo che possiede la propria casa, ha parecchi benefici. Ridurrà molto le sue spese e di conseguenza potrà utilizzare un’altra parte dei suoi guadagni per soddisfare i suoi desideri. Questo, quindi, è il quinto rimedio da imparare: possedete la vostra casa.”

Cosa imparare dal libro “l’uomo più ricco di Babilonia” riguardo l’acquisto prima casa

Nonostante sia stato scritto nel 1926 gli argomenti sono ancora attuali e le risposte molto utili. Riguardo la casa si possono estrapolare 3 insegnamenti:

  1. Il vantaggio di comprare casa sta soprattutto nel sentirsi realizzati e sicuri. La casa è uno status symbol, che denota successo e stabilità economico-finanziaria.
  2. Vivendo in un immobile di proprietà non si “buttano via i soldi” in affitto. Se abbiamo acquistato con un mutuo ogni rata pagata riduce il debito verso la banca e aumenta il nostro patrimonio.
  3. Le banche prestano soldi “facilmente” a chi vuole acquistare una casa. Anche se può sembrare un’affermazione forte è così. La banca, se avete dei buoni redditi, potrebbe prestarvi anche svariate centinaia di migliaia di euro. Provate a chiedere la stessa somma per qualsiasi altro progetto… Non sarà così semplice!

Se vuoi comprare il libro puoi farlo cliccando qui sotto:

L’uomo più ricco di Babilonia – George S. Clason


Ok Jacopo, ho capito che ci sono esperti con opinioni diverse, ma quali sono vantaggi e svantaggi di comprare casa o affittarla? Li vediamo subito!

Comprare casa: I vantaggi

I miei genitori avevano comprato una bella villetta, ma le cose non vanno sempre come previsto.La villetta che i miei genitori avevano acquistato con tanti sacrifici, bella vero? Ma le cose non vanno sempre come previsto! Nei prossimi paragrafi ti racconto la mia storia.
La villetta che i miei genitori avevano acquistato con tanti sacrifici, bella vero? Ma le cose non vanno sempre come previsto! Nei prossimi paragrafi ti racconto la mia storia.

Abbiamo visto cosa dicono i “Guru”, sicuramente delle opinioni importanti… Ma veniamo al dunque! Quali sono i vantaggi di acquistare la casa in cui vivere?

Se hai bisogno di una mano per il tuo progetto di cambio o acquisto casa possiamo aiutarti! Inviaci la tua domanda gratuitamente oppure scegli il servizio che fa al caso tuo.

1. Il valore emotivo di comprare casa

Come ti ho già anticipato nei paragrafi precedenti e come hai visto nel libro L’uomo più ricco di Babilonia, l’acquisto della casa ha principalmente un valore emotivo e di affermazione sociale.

Nella nostra società chi possiede un immobile (magari anche più di uno), viene considerato una persona di successo, ricca o perlomeno benestante.

Questo sicuramente deriva da un retaggio arcaico e dal fatto che per acquistare un immobile (anche se lo acquisti grazie ad un mutuo), devi avere una certa stabilità economica.

2. Libertà di fare lavori e modifiche

Quando possiedi una casa nessuno può impedirti di fare lavori o modifiche (a patto che tu rispetti le norme urbanistiche!). Puoi impostare la tua casa a tua immagine e somiglianza.

Se vivi in affitto e vuoi fare delle modifiche permanenti, dovrai sempre chiedere il permesso del proprietario di casa.

3. Non c’è il rischio di essere sfrattati dal proprietario di casa

Nessuno potrà buttare fuori di casa tu e la tua famiglia, a meno che tu non abbia dei debiti importanti o non abbia pagato il mutuo ovviamente!

Le banche molto difficilmente ti daranno un prestito che tu non possa ripagare, tranquillo.

Se vuoi calcolare la rata per l’importo di mutuo che ti serve e capirne la fattibilità, puoi utilizzare gratuitamente il calcolatore di Mutui Supermarket.

4. Lasciare la casa in eredità

Uno dei principali motivi per cui le persone acquistano casa, sopratutto dopo una certa età, e per lasciare un bene ai figli.

La casa è da sempre considerato un bene che subisce fluttuazioni di prezzo contenute rispetto a qualsiasi altro asset, ed è vero!

Tanti potranno obiettare che i prezzi sono scesi del 30% dal 2010 in poi. Vero, ma è stata una discesa graduale durata diversi anni.

Durante l’ultima crisi da Coronavirus il mercato azionario è sceso mediamente del 40% (personalmente posseggo dei titoli che sono scesi anche del 90%), tutto in pochi giorni.

Allora potrei tenere il mio patrimonio in denaro liquido su un conto in banca? Mi vengono in mente un paio di buoni motivi per sconsigliarti di farlo:

  1. Bail In: una banca in crisi può mettere le mani sul tuo deposito se superiore a 100.000 € (se non lo sapevi spero di non averti traumatizzato!)
  2. Inflazione: con questo meccanismo l’euro si svaluta mediamente del 2% annuo (costantemente). 100 € di oggi valgono molto meno di 100 € di dieci anni fa (il loro potere d’acquisto è diminuito).
inflazione eurozona, ritaglio del sole 24 ore
Come riporta il Sole 24 Ore, l’inflazione nella zona euro è sempre stata positiva (significa che il denaro nelle nostre tasche perde costantemente valore)

Gli immobili, nel lungo periodo, hanno sempre dimostrato di aumentare il loro valore (vedi punto 7)

5. Non butti via i soldi in affitto

E’ il punto più intuitivo, la maggior parte di coloro che comprano una casa lo fanno per questo motivo.

Come abbiamo visto nell’estratto del libro di Clason, l’uomo più ricco di Babilonia, ogni volta che paghi una rata di mutuo riduci il tuo debito e aumenti il tuo patrimonio.

In realtà nella rata è compresa una quota di interessi, sono un costo puro per te, ma vediamo il funzionamento in maniera più chiara (utilizzerò numeri semplici a scopo esemplificativo).

Supponiamo di acquistare una casa al costo di 200 mila euro, prendendone 160.000 in prestito da una Banca.

Supponiamo che la rata sia da 700 euro al mese e che 100 € siano gli interessi. Ogni mese pagherò 600 euro di quota capitale (ripeto, l’esempio è semplificato).

Dopo 4 anni decido di rivendere la casa, sempre a fini d’esempio supponiamo che il valore dell’immobile non sia variato nel tempo.

In 4 anni avrò pagato 28.800 alla banca (esclusi gli interessi). Questi soldi sono persi? Assolutamente no!

Il mio debito verso la banca si è ridotto da 160.000 € a 131.200 €. Quando venderò l’immobile i 28.800 euro verranno nelle mie tasche! Interessante, vero?

6. Spese mensili mediamente più basse

Per quella che è la mia esperienza, a parità di casa, il mutuo ha un costo più basso rispetto all’affitto (sicuramente ci saranno delle eccezioni, ma mediamente è così).

Se vuoi capire quanto potrebbe costarti, in termini di rata mensile, un mutuo puoi utilizzare gratuitamente il calcolatore di Mutui Supermarket. Puoi anche fare una richiesta di fattibilità gratis e senza impegno. Molto interessante.

Se invece acquisterai senza prendere in prestito del denaro, le tue spese saranno molto più basse ogni mese!

7. Possibile aumento del valore

La casa che acquisto come abitazione potrebbe aumentare il suo valore negli anni.

In realtà nell’ultimo secolo il prezzo degli immobili è andato sempre crescendo. Ovviamente ci sono alti e bassi come in qualsiasi mercato, ma il trend generale di lungo periodo è in crescita, vedi il grafico qui sotto.

Acquistare in sicurezza e ad un prezzo vantaggioso necessita di valutazioni accurate e controlli dal punto di vista documentale e urbanistico/catastale. Se vuoi essere sicuro di fare la cosa giusta puoi prenotare una consulenza o richiedere un preventivo per l’assistenza senza limiti.

Acquistare casa: I Contro

Tante cose belle! Ma non saranno solo rose e fiori se acquisterai una casa!

Vediamo insieme quali sono gli svantaggi di vivere in una casa di proprietà.

1. Costi iniziali più alti

Per acquistare una casa ci sono diversi costi in più rispetto all’affitto che devi tenere in considerazione. Puoi scoprirli tutti in maniera dettagliata in questo articolo.

In media, considerando tutti i costi che deve sostenere chi compra casa, si parla di circa il 10% del prezzo di acquisto (per una seconda casa anche molto di più).

2. Rischio di svalutazione dell’immobile

Un immobile può acquisire valore… Ma lo può anche perdere!

Consideriamo il grafico che abbiamo visto prima e supponiamo di comprare dove vedi il sogno rosso e vendere dove vedi il cerchio blu… Una bella perdita!

Andamento dei prezzi degli immobili in italia
Comprare nel 2009 e vendere qualche anno dopo avrebbe significato perdere il 30% del valore. Una cosa realmente successa a tante famiglie.

3. Somma immobilizzata e non liquidabile velocemente

L’immobile è… Immobile per definizione.

Per comprare una casa immobilizziamo (nel vero senso della parola) il nostro denaro tra i mattoni (metaforicamente).

Se dovessimo avere bisogno rapido di soldi o volessimo investire in altro, dovremmo vendere la proprietà, non una cosa immediata da realizzare.

Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa. In media nel 2019 una casa veniva venduta in quasi 150 giorni.

Vero è che le tempistiche variano anche a seconda del luogo in cui ci troviamo e del tipo di immobile, nel 2019 si stavano anche riducendo (vedremo cosa succederà dopo il coronavirus).

In ogni caso devi considerare che se hai bisogno di liquidità e vuoi ottenerla dalla vendita della tua casa, dovrai aspettare qualche mese!

Attenzione che gli immobili si vendono quando sono ad un prezzo accettabile dal mercato. Se la tua richiesta economica è troppo alto potresti impiegare anni a vendere la tua casa (oppure non la venderesti affatto).

4. Riduci le possibilità di investire in altro

Come ci insegnano i libri di Alfio Bardolla utilizzando la liquidità (anche per il mutuo il discorso non cambia) per acquistare una casa in cui vivere, potremmo precluderci la possibilità di investimento in qualcosa di più redditizio.

In definitiva la casa è un bene che produce dei costi, e neanche pochi!

5. Lavori di ristrutturazione

Tieni presente che se la tua casa dovesse aver bisogno di lavori di ristrutturazione non ci sarà nessun altro che dovrà pagare, solo tu!

6. Spese condominiali straordinarie

A differenza dell’affitto dovrai pagare anche le spese condominiali straordinarie. Ti assicuro che, quando si deve rifare la facciata o il tetto per un intero palazzo, non è un momento divertente per il portafoglio dei condomini.

Lo stato di manutenzione del condominio o eventuali lavori che possono essere deliberati a breve sono cose che puoi studiare prima di fare la proposta, facendoli poi pesare nella trattativa d’acquisto.

Questo è solo uno degli aspetti che puoi sfruttare a tuo vantaggio, analizza bene (sii aperto e fatti aiutare da qualcuno) l’immobile che vuoi acquistare. Se vuoi fare l’affare nel tuo acquisto e risparmiare tanti soldi prova a richiedere un preventivo gratuito per l’assistenza senza limiti.

7. Maggiori difficoltà di spostamento

Quando si acquista un immobile per fini abitativi lo si fa solitamente perché si pensa di rimanere in quel luogo per un lasso di tempo abbastanza lungo.

Per un cambio di lavoro, di vita, per un avanzamento di carriera o per amore… Potrebbe arrivare il giorno in cui ti decidi (o sei costretto) a spostarti.

In quel caso dovresti vendere o affittare la tua casa (altrimenti produrrebbe dei costi inutili), due strade che presentano spesso delle difficoltà.

Se hai qualche problema con la tua casa in affitto o in vendita clicca qui.

Comprare casa con il mutuo conviene?

Se hai valutato tutti i pro e i contro di acquistare una casa e sei deciso a farlo ti starai chiedendo se ti conviene farlo ricorrendo ad un mutuo bancario.

Comprare casa con il mutuo conviene, non solo se ti manca il capitale monetario per effettuare l’acquisto. Ti spiego brevemente perché.

Se non hai tutti soldi per acquistare il vantaggio di fare un mutuo è ovvio.

Ma anche se i soldi li hai potrebbe convenirti acquistare grazie al finanziamento bancario (perlomeno in parte) per non utilizzare il tuo denaro e tenerlo disponibile in caso di necessità o per altri investimenti.

Per capire come la leva finanziaria può esserti utile negli investimenti immobiliari leggi questo articolo.

Se invece vuoi calcolare rata, interessi e fattibilità del mutuo per il tuo acquisto puoi farlo online gratis cliccando qui.

calcolatore mutuo online gratuito
calcolatore mutuo online gratuito

Per quanto riguarda l’acquisto di una casa dovrebbe esserti tutto chiaro, passiamo adesso a vedere i pro e i contro dell’affitto!

Risorse Utili:

Restare in affitto: I Pro

I pro di vivere in affitto sono praticamente speculari agli svantaggi di avere una casa di proprietà, eccoli tutti analizzati nello specifico.

1. Bassi costi iniziali

Per prendere una casa in affitto non hai bisogno di grossi capitali iniziali come avviene nell’acquisto.

Devi comunque considerare la cauzione, l’eventuale pagamento dell’agenzia, la registrazione del contratto e l’arredamento (se non viene fornito).

Più o meno ti consiglio di tenere pronta una somma pari a 3 mensilità di affitto (oltre al costo dell’arredamento).

2. Credito bancario per altri progetti

Se rimani in affitto non dovrai fare un mutuo per acquistare la tua casa. Potrai quindi utilizzare la possibilità di prendere soldi in prestito per investire e creare degli asset che producano reddito (ad esempio acquistare immobili per metterli in affitto).

Calcola il tuo mutuo gratuitamente online

3. Puoi investire in altro

Se hai un piccolo tesoretto non lo avrai impegnato nel comprare una proprietà. Lo avrai disponibile per le tue necessità o per investimenti.

4. Nessun ristrutturazione straordinaria

Le opere straordinarie, in caso di affitto, sono a carico del proprietario dell’immobile e non dell’affittuario. Non avrai quindi imprevisti gravi o lavori da fare particolarmente onerosi.

5. Libertà di movimento

Se vivi in affitto puoi, solitamente con un preavviso di 6 mesi, recedere dal contratto. Questo ti dà la libertà di poterti trasferire quando vuoi e non avere nessun vincolo che possa trattenerti in luogo.

Une delle cose che più mi piace è avere la libertà di spostarmi e viaggiare. Vivendo in affitto hai meno problemi se vuoi trasferirti.
Une delle cose che più mi piace è avere la libertà di spostarmi e viaggiare. Vivendo in affitto hai meno problemi se vuoi trasferirti.

6. No ai lavori straordinari in condominio

I lavori straordinari nella locazione rimangono a carico del proprietario dell’immobile, anche quelli condominiali. Nessuna sorpresa indesiderata!


Casa in affitto: I Contro

Anche in questo caso ci sono però degli svantaggi che chi vive in affitto deve imparare a sopportare.

1. Possibilità di trovarsi senza casa alla scadenza del contratto

Al termine del contratto di affitto il proprietario potrebbe recedere dal contratto lasciandoci senza una dimora!

Le motivazioni possono essere varie: serve la casa a lui o ad un parente, vuole ristrutturarla oppure venderla…

Naturalmente il locatario (così si chiama il protario che affitta una casa) dovrà dare un congruo preavviso al conduttore (così si chiama l’inquilino), in genere di sei mesi prima della scadenza del contratto.

2. Scarsa libertà per modifiche e ristrutturazioni

Nel caso tu voglia personalizzare il tuo “nido” avrai le mani un pochino legate. Infatti l’inquilino di una casa locata deve avere il permesso del proprietario per fare modifiche permanenti all’abitazione.

3. Soldi buttati nell’affitto

Sai benissimo che per vivere in affitto devi pagare delle rate periodiche, mensilmente o con l’intervallo di tempo per il quale ti sei accordato con il proprietario.

Quelli sono soldi “persi”, un costo puro… Quando dovrai cambiare casa non avrai “accantonato” una somma e non avrai un patrimonio più grande di quando sei partito (come avviene invece nel caso tu la casa la acquisti).

Vivere in affitto sono soldi buttati

4. Spese mensili più alte

Mediamente (parlo sempre per la mia esperienza diretta) un affitto ha un costo mensile più alto rispetto alla rata di mutuo.

Questo in realtà ha una sua ragione logica. Se la rata dell’affitto fosse più bassa di quella del mutuo, a nessuno converrebbe comprare appartamenti per affittarli sfruttando la leva bancaria.

Inoltre, con una certa liquidità a disposizione, potresti anche acquistare una casa senza far ricorso al mutuo bancario, riducendo in maniera importante le tue spese mensili.

Comprare casa o affitto, cosa conviene e a chi?

Ma, in definitiva, nella tua specifica situazione… Ti conviene comprare casa?

Comprare casa ti conviene se…

Non è semplice definire quando conviene o meno acquisire la proprietà di un immobile per abitarlo, in quanto si tratta di una scelta veramente soggettiva!

Ma in determinate situazioni la convenienza potrebbe esserci eccom!

  • Ha la liquidità disponibile per comprare la casa: se hai i soldi che ti servono per acquistare un immobile potrebbe essere una buona idea per ridurre le spese mensili.
  • Hai deciso di stabilirti in un luogo: magari hai deciso di fermarti in una città per sempre (o comunque per un periodo relativamente lungo).
  • Vuoi personalizzare al massimo il posto in cui vivi: puoi farlo liberamente solo se hai una casa di proprietà.
  • Per te la casa è sinonimo di realizzazione e successo nella vita: spesso è il motivo principale che spinge la maggior parte delle persone a comprare tutto ciò che acquistano (che non siano beni di prima necessità). Si sa che l’Uomo (e in particolare l’uomo inteso come genere maschile) ha un certo bisogno di affermarsi all’interno della società in cui vive.

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui potresti valutare di acquistare un immobile, sicuramente ce ne sono molti altri. Fammi sapere qual’è il tuo motivo con un commento!

Vivere in affitto ti conviene se…

Casa il Privilegio in Affitto a Ostuni Vacanze - Apuliarentals.com
  • Non hai la disponibilità economica per acquistare una casa: in questo caso più che una convenienza si tratta di una scelta obbligata!
  • Vuoi essere libero di spostarti e trasferirti senza troppi pensieri
  • Vuoi fare altri investimenti: mantieni intatta la tua riserva di liquidità o la tua possibilità di accesso al credito per investire.
  • Pensi di rimanere in un luogo per un periodo limitato: Valuta seriamente di rimanere in affitto per evitare tutti i costi connessi ad una compravendita immobiliare.

Se vuoi capire nel tuo caso specifico se ti convenga acquistare la casa in cui vivere oppure affittarla contattaci, ti sapremo aiutare.

Scelte alternative a comprare casa o rimanere in affitto

Acquistare la tua casa oppure affittarla non sono le uniche due scelte che hai, ma questo forse lo sapevi già!

Io ho individuate due alternative valide che ti vado ad esporre nei prossimi paragrafi.

Sono due metodologie di acquisto ancora utilizzate in maniera ridotta, ma stanno avendo un discreto successo.

Naturalmente ognuna di queste due formule necessiterebbe di un approfondimento a parte, ma per lo scopo di questo articolo le presenterò brevemente.

Il leasing Immobiliare

E’ un modello già utilizzato e conosciuto per le automobili.

Funziona in questo modo:

  • Indichi ad una banca un immobile che vuoi comprare o costruire
  • La banca o la finanziaria acquisisce la proprietà della casa
  • Tu paghi una maxi-rata iniziale, una serie di rate periodiche e una maxi rata finale.

Al termine del processo l’immobile diventa di tua proprietà.

Come avviene per le auto, puoi anche decidere di non pagare la maxi-rata finale e lasciare la casa alla finanziaria o alla banca con cui hai stipulato l’accordo.

Il leasing immobiliare è accessibile solo per persone che non hanno diritti di proprietà su altri immobili abitativi e con un reddito non superiore a 55.000 euro.

Ci sono anche dei vantaggi fiscali ad utilizzare questa opportunità, dato che puoi portare in detrazione il 19% dei canoni pagati (fino a 8.000 euro) e il 19% della maxi rata finale.

E’ una strategia utile per cercare di ridurre i costi iniziali di acquisto e avere una soluzione un po’ più elastica rispetto al classico mutuo.

Il rent to buy

E’ la possibilità di acquistare un immobile pagando… L’affitto!

Mi spiego meglio.

E’ una possibilità introdotta dall’art. 23 del d.l. 12 settembre 2014 n. 133, meglio conosciuto come “Decreto Sblocca Italia”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 121 del 12 settembre 2014, convertito con modificazioni, dalla L 11 novembre 2014, n. 164, entrata in vigore il 12 novembre 2014.

Grazie a questa formula l’affittuario/acquirente ottiene subito la disponibilità dell’immobile pagando un affitto. Solitamente la rata è più alta rispetto alla media del mercato, poiché una parte viene imputata al pagamento dell’immobile.

Ogni mese che viene pagato riduce l’importo che al termine del periodo concordato l’affittuario/acquirente dovrà pagare per acquisire la proprietà dell’immobile.

Con un esempio tutto diventa più chiaro.

Gianni vuole comprare una casa, ma per qualsiasi ragione non può o non vuole investire in un acquisto immediatamente.

Si accorda con Beppe (il proprietario di una casa non abitata) promettendo che comprerà la sua casa a 100.000 €. Si, ma fra 5 anni!

Nel frattempo pagherà una rata mensile di 600€, di cui 200 verranno scalati ogni mese dal prezzo di acquisto finale.

Una formula del genere, se stai cercando casa, si presenta come una via intermedia tra comprare casa e affittarla. Ti consente di posticipare l’investimento ma non “buttare via” troppi soldi tutti i mesi.

Comprare casa o andare in affitto? La mia scelta

Avete visto, qualche paragrafo più in alto, la casa dove sono cresciuto.

Mi sono trasferito lì quando avevo appena 6 anni, ricordo ancora quando sono uscito con i miei genitori per arrivare a scuola. Il mio primo giorno.

Inutile dire che ho tantissimi ricordi tra quelle mura e in quella angusta strada di campagna.

Le cadute in bicicletta, le escursioni con le mie sorelle e le prime ragazze.

Diciamo che è un po’ il luogo dove ho lasciato il cuore, la mia vera casa.

Queste sotto, invece, sono delle villette che ho ristrutturate e venduto e sono diventate casa per 5 famiglie.

https://www.instagram.com/p/B7_rfqtKDkz/?utm_source=ig_web_copy_link

Non sempre però le cose vanno come vorresti. Sfrutto la mia storia per raccontarti di un rischio che si corre ad acquistare casa con il mutuo.

Se non paghi (o se non riesci più a pagare, come nel caso dei miei genitori) la banca mette all’asta la tua proprietà, grazie all’ipoteca che grava su di essa. E’ giusto che sia così.

Per quanto riguarda me stesso, almeno per il momento, non ho intenzione di comprare una casa. Voglio rimanere libero di spostarmi qualora lo volessi e di avere la massima facoltà di scelta.

Ma in futuro, magari non troppo lontano, mi piacerebbe ricreare la calda sensazione di tranquillità che avevo con la mia famiglia in quella villetta di campagna, la sicurezza in cui crescere e sentirti nel TUO POSTO.

Questo vuol dire CASA. Possiamo fare tutte le valutazioni economico-finanziarie che vogliamo, ma, alla fine, tutte le decisioni vengono prese sempre per le solite ragioni:

Le nostre emozioni.

Se questo articolo ti è stato d’aiuto supporta il blog con un caffè!☕

Jacopo

Un pensiero su “Comprare casa o affitto? cosa conviene?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Apri la chat
1
Serve aiuto?
Ciao! Sarò da te il prima possibile, intanto puoi scrivere la tua domanda 👉